PRENDI, PRENDI E PRENDI, STRADA CATTIVA!!!

bambino-che-piangeSiamo costretti ad ascoltare  florilegi di immaginifiche espressioni per descrivere le cause dei sempre più frequenti e gravi sinistri stradali.
“Auto impazzita”, “strada killer”, “pino assassino” e via dicendo.

Gli utilizzatori di simili definizioni e i sostenitori delle tesi che queste esprimono sono affetti (deve essere per forza così, non ci sono altre spiegazioni) da particolari sindromi sviluppate dalla primissima infanzia. Chi, ancora piccolissimo, non è mai scoppiato in lacrime urtando dolorosamente uno spigolo o cadendo rovinosamente sui ginocchi in mezzo alla via? E il premuroso genitore, o amorevole parente, accorreva con: “Nooo! Dai su piccolin*!  Fatta tanta bua? Cattivo mobilaccio, brutta stradaccia. Facciamo tottó a mobile/strada e passa bua eh? Tiè , prendi strada! Prendi questo, strada brutta e cattiva che ha fatto male al mio tesoro!”.
Poi una parte di quei bambini è cresciuta responsabilmente e civilmente. Gli altri danno ancora la colpa alla strada.

Per riferimenti e conferme:

http://fiorillo.blogautore.espresso.repubblica.it/2015/09/01/omicidi-stradali-e-informazione-ubriaca/

http://www.rotafixa.it/2015/08/31/la-disparition/

http://www.rotafixa.it/2015/09/03/ancora-da-accertare-is-the-new-black/

https://www.facebook.com/groups/salvaiciclisti.roma/permalink/941106185927600/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...